03 - Stemma

 

 

 

HOME

LA VILLA DI BAGNOLO

IL PINOT NERO

L’OLIO

ALTRI PRODOTTI

NEWS

RICONOSCIMENTI

ACQUISTI

COME RAGGIUNGERCI

English

Il_Pinot_Nero1

Il caso ha giocato un ruolo fondamentale nella storia del Pinot Nero della Tenuta di Bagnolo, infatti nel 1970 quando il Marchese Vittorio Pancrazi volle reimpiantare i vigneti della fattoria di Bagnolo, Comune di Montemurlo, provincia di Prato, incorse in un errore da parte del vivaista che fornì, al posto del tradizionale Sangiovese coltivato in queste zone, del Pinot Nero.

Solo dopo qualche anno in azienda, grazie all’intervento dell’attuale enologo Dott. Niccolò D’Afflitto, ci si accorse dell'errore del vivaista che naturalmente lo riconobbe.

La vendemmia è effettuata manualmente in cassette forate.

Il Pinot Nero Villa di Bagnolo matura per 12 mesi in barriques di rovere francese a grana fine.

Cantina_Barriques1Cantina botti e tini

Ogni anno circa 1/3 delle barriques viene sostituito con delle nuove. Prima di essere commercializzato il vino riposa nelle cantine del marchese Pancrazi a temperatura costante ancora per 12 mesi. Ha colore rubino profondo, con scuri riflessi porporini, bouquet ampio ed intenso, di grande eleganza e complessità, con note dominanti di confettura di frutti di bosco e di vaniglia, e con sfumati ricordi di radice di liquirizia, tartufo bianco e legno aromatico. Sapore pieno, caldo, morbido fino a velluto ma ben saldo, sapido ed armonico, con aristocratico fondo di ribes nero maturo, nocciola tostata e rovere che si sofferma assai a lungo in bocca.

I vigneti sono impiantati su terreni situati ai piedi del Monte Ferrato (Bagnolo – PO) ad un’altitudine di circa 150 metri s.l.m.

Il clima è di bassa collina, fresco e ben ventilato anche di estate, con una importante escursione termica.

Il terreno è di origine vulcanica (il Monte Ferrato è un vulcano spento), argillo-scistoso, di medio impasto e ricco di scheletro e minerali, in particolare ferro; caratteristica è la presenza di Serpentino (marmo verde); ottimo il livello di umidità dato dalla presenza di acqua a pochi metri dal suolo.

                                 Bottiglia_Villa_di_Bagnolo                                          Bottiglia_Vigna_Baragazza                                         Bottiglia_Rosato

            Etichetta_Villa_di_Bagnolo       Etichetta_Vigna_Baragazza          Etichetta_Rosato

Il Villa di Bagnolo è prodotto con 100 % Pinot Nero, presente in diversi cloni selezionati negli anni (113, 115, 114, 666, 777 e 943). I cloni sono tutti provenienti dalla Borgogna.

Pinot VdBagnolo

Il Vigna Baragazza è prodotto con 100% Pinot Nero”in un unico clone (777).

Il Pinot Nero è prodotto in circa 5 ettari, 4000 piante a ettaro – Guyot -. Con un sesto d’impianto di 2,5 x 1.

La raccolta delle uve è manuale con cassette.

Diraspatura e pigiatura sono effettuate in modo modulato secondo le esigenze dei differenti cloni per maturità e tipologia.

Maturazione: elevazione per circa 12 mesi in barriques di rovere francese a grana fine, affinamento di almeno 12 mesi in bottiglia.

Pinot Vigna Baragazza2

Il Rosato di Pinot Nero è prodotto per salasso.

Marchesi Pancrazi - Villa di Bagnolo

Via Montalese 156

59013 Bagnolo (Prato) – Italy

info@pancrazi.it